NIENTE DI NUOVO SUL FRONTE OCCIDENTALE…

Chi può oggi in tutta sincerità contestare ciò?

MODENA CITY RAMBLERS, da sempre molto attenti a quanto avviene intorno ad ognuno di noi, intitolano così il loro tredicesimo album che viene pubblicato in un duemilatredici, che a detta degli esperti non porterà NIENTE DI NUOVO SUL FRONTE OCCIDENTALE.

Un doppio CD dalla duplice anima: rivangando memorie – sempre più attuali – “viniliche”, potremmo parlare di un “Lato A” elettrico e aggressivo che fa da contraltare a un “Lato B” più folk e poetico.

Dal 5 Febbraio nuovo album e nuova linfa per un rodato live act che a ogni tour coinvolge decine di migliaia di persone e che da vent’anni a questa parte non smette di far ballare, sognare e viaggiare con orecchie, cuore e cervello. Canzoni nuove che parlano di storie, del nostro paese e dell’attualità controversa di questi giorni. Tutto cambia, nulla cambia…

Questo si evince anche ammirando la grafica del disco che presenta in copertina il disegno, a opera dell’artista sassolese Andrea Garlato, di una donna di mezz’età un po’ “provata” e dallo sguardo ambiguo, avvolta in un drappo tricolore: forse una personificazione della nostra Repubblica?

NIENTE DI NUOVO SUL FRONTE OCCIDENTALE sarà anche un lungo e nuovo tour: se cercate momenti melliflui, disimpegno o effimeri suoni alla moda, avrete una grande delusione: qui si celebra il “verbo” del Combat Folk e i “sacerdoti” migliori restano sempre i Delinqueint ed Modna!