NADIA & THE RABBITSNADIA & THE RABBITSNADIA & THE RABBITS

Foto nel bosco realizzata da: PRISCILLA FOSCHI
Foto Nadia con cappello rabbit realizzata da: ANASTASIA ABRAMOVA

Genere: Folk Obliquo
Ultimo disco: Noblesse Oblique (Mescal / Gennaio 2013)

 

 

BIOGRAFIA

Nadia von Jacobi è nata a Monaco di Baviera, risiede in Italia e vive… nel mondo.

Fin dagli esordi, l’artista ha abituato il suo pubblico ad ascoltare la sua musica in tutte le lingue mentre la passione per le sette note e la ricerca della libertà spingono Nadia a esibirsi fin da giovanissima, passando indenne dalle gloriose assi del Rolling Stone ai peggiori bar delle Galapagos fino al 2009, quando arriva il primo frutto di questo viaggio: Song Fairy Tales, album autoprodotto e registrato dal vivo tra Londra e l’Italia. Qui s’incontrano alcuni temi che costituiscono l’essenza del suo pensiero, come la fiaba, un coniglio mannaro che ci corre dentro e che aspetta di incontrare i suoi simili.

Ed è proprio di questo periodo l’incontro con un branco di Rabbits, che cominciano a seguirla, trovando modo di presentare questo nuovo ensemble anche a Vienna e in Germania, oltre che nei luoghi già marcati in precedenza, con vari tour durante i quali si mette a fuoco tutta l’attitudine pop-folk di Nadia & The Rabbits.

È un incontro determinante che porta alla nascita di un progetto internazionale, in cui convergono le esperienze di musicisti italiani, germanici, austriaci, francesi, americani, giapponesi, spagnoli e coreani impegnati nell’estrapolare da 32 strumenti il meglio dei suoni, accompagnando la voce di Nadia.

Dal suono del loro Folk Obliquo nasce Noblesse Oblique, realizzato con la co-produzione di LeLe Battista, registrato in Italia (Milano, Firenze, Rubiera e Cantù), negli USA (New Orleans), in Austria (Vienna), in Germania (Detmold), in UK (Londra) e pubblicato da Mescal il 29 Gennaio 2013 e affiancato dal video del 1° singolo, Moongirl, presentato in anteprima /esclusiva sul sito di XL.

Dopo aver pubblicato il video/singolo di Dark Fairy, girato e presentato in anteprima a New Orleans, in una casa/studio che ha visto transitare R.E.M., Bob Dylan e Nicolas Cage, solo per citare parte degli ospiti che l’hanno vissuta, i Nadia & The Rabbits sono partiti al seguito dei Perturbazione nella prima parte del loro tour, con mini live in apertura ai concerti più che apprezzati dagli astanti, come apprezzatissima è stata l’introduzione al concerto di Biagio Antonacci allo Stadio San Siro di Milano il 31 Maggio 2014, inaugurato dalla voce di Nadia con la versione in tedesco di Se io, Se lei davanti a 50.000 persone.

EVENTI

luglio, 2017

Sort Options

Non ci sono eventi in programma

 

DISCOGRAFIA